Il rilascio della certificazione di idoneità alla pratica di attività sportiva agonistica in Italia è disciplinato dalla legge sia per gli atleti normodotati (DM del 18 febbraio 1982) che per i diversamente abili (DM del 4 marzo 1993).

Tutti gli atleti, normodotati e diversamente abili, dovranno presentare all’atto della visita il Modulo per la Richiesta della Visita Medico-Sportiva, debitamente compilato e rilasciato dalla Società Sportiva di appartenenza.

La Valutazione Medico-Sportiva per Atleti Normodotati prevede:

  • Raccolta anamnestica dettagliata
  • Misura dei dati antropometrici (peso, altezza, BMI)
  • Visita medica con misura della pressione arteriosa
  • ECG di base e dopo 3 minuti di esercizio (Step-Test)
  • Spirometria
  • Esame delle urine
  • Esami specifici specialistici richiesti solo per alcuni tipi di sport da portare al momento della visita come previsto dal DM 18.02.1982 (vedi tabella).

    Atleti minorenni che effettuano la loro prima visita devono avere un’età minima di accesso all’attività agonistica come previsto dal Consiglio Superiore di Sanità in base alle indicazioni fomite dal CONI. L’età minima varia per le singole discipline sportive come riportato nella seguente Tabella.

    A Persone di età superiore ai 35 anni è richiesto, per il rilascio del Certificato d’Idoneità Agonistica, anche l’effettuazione di un elettrocardiogramma da sforzo per la valutazione del rischio ischemico cardiaco.

    La Valutazione Medico-Sportiva per Atleti Diversamente prevede:

  • Raccolta anamnestica e copia della certificazione o cartella clinica rilasciata da una struttura pubblica o privata convenzionata, attestante la patologia responsabile della disabilità.
  • Misura dati antropometrici (peso, altezza, BMI)
  • Visita medica con misura della pressione arteriosa
  • ECG di base
  • ECG da sforzo eseguito con cicloergometro a manovella per gli arti superiori o con ergometri differenti a seconda del grado di disabilità.
  • Spirometria
  • Esame delle urine e per gli atleti con vescica neurologica anche la determinazione ematica di azotemia e creatininemia.
  • Esami specifici specialistici richiesti solo per alcuni tipi di sport da portare al momento della visita come previsto del DM 4.03.1993 (vedi tabella)