MESE-PREVENZIONE-SENOLOGICA.jpg

OTTOBRE MESE ROSA PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO

7 Ottobre 2021

La prevenzione senologica è l’insieme di tutte quelle azioni per una diagnostica precoce delle patologie senologiche, in primis il tumore alla mammella. Si tratta di un percorso che inizia già in giovane età, per protrarsi lungo tutta la vita della donna, con azioni e controlli che si differenziano in base alle fasi della vita e all’esposizione a fattori di rischio, quali la familiarità con la patologia oncologica, il fumo o l’abuso di alcool.
Secondo i dati riportati nel report I numeri del cancro in Italia 2020 a cura tra gli altri dell’Associazione italiana registri tumori (AIRTUM) e l’Associazione italiana di oncologia medica (AIOM), il tumore della mammella resta la neoplasia più frequente in Italia.
Ogni anno, il mese di ottobre è dedicato alla sensibilizzazione delle donne sulla prevenzione del tumore al seno. Secondo le stime di AIRTUM-AIOM-Fondazione AIOM, ogni anno in Italia 1 donna su 9, a prescindere dall’età, è colpita da un tumore al seno.
Solo nel 2019, nel nostro Paese sono stati diagnosticati circa più di 53.000 nuovi casi di tumore alla mammella nelle donne. Questi tumori, secondo LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, rappresentano il 30% del totale dei tumori maligni che colpiscono il sesso femminile.
AIRC ci racconta che circa il 5-7% dei tumori della mammella è ereditario. Secondo le ricerche e gli studi scientifici condotti sul tema, questi tumori sono legati alla presenza di mutazioni genetiche nel DNA, che colpisce nella maggior parte dei casi i geni BRCA 1 e/o BRCA 2.

La diagnosi di tumore al seno è un pensiero spaventoso che accomuna molte donne, tuttavia l’attenzione dedicata ai temi della prevenzione continua ad essere bassa. Il rischio di ammalarsi di tumore al seno per le donne coincide con circa il 65% per coloro che sono portartici di mutazioni del gene BRCA1 e del 40% per il genere BRCA2.

La prevenzione tra i 25 e i 40 anni

In aggiunta all’autoesame mensile (Autopalpazione), a partire dai 25 anni è consigliabile fare almeno un’ecografia al seno ogni anno. L’ecografia rappresenta l’indagine di prima scelta nelle donne di età inferiore ai 40 anni, in cui la struttura ancora prevalentemente ghiandolare della mammella non rende efficace lo studio attraverso la mammografia. Questo esame è indolore, veloce e privo di rischi. Iniziare la prevenzione in età giovanile è un modo per proteggersi dal rischio di sviluppare il tumore, soprattutto se si ha familiarità con le patologie oncologiche del seno.


Presso il nostro Poliambulatorio è possibile eseguire l’ecografia del seno prenotando un appuntamento ai numeri:

0774 354439
0774 1921740
349 8595919